[ pt&bach | rimedi ]

 “…non vi è vera guarigione senza la pace dell’anima e la gioia interiore…”

Edward Bach interpreta la malattia come squilibro nel campo energetico dell’individuo, ovvero “L’uomo è complesso e vive su diversi piani: fisico, mentale, psichico, spirituale… armonizzare ed integrare le diverse parti di noi attraverso un processo di autorealizzazione…”; a questo proposito individua nei rimedi floreali da lui sviluppati validi supporti per intraprendere un percorso autonomo di consapevolezza e guarigione e riaccordare gli stati alterati definiti come “sintomatologia dell’animo”

Il primo metodo di preparazione dei rimedi floreali è detto ‘del sole’; Bach intuì che la rugiada contenuta nei fiori trasmetteva le stesse proprietà vibrazionali del fiore medesimo e racchiudeva l’aiuto dei quattro elementi
· TERRA e ARIA per portare la pianta a maturazione
· SOLE per liberare le virtù guaritrici dall’involucro vegetale
· ACQUA per trattenere le vibrazioni e trasmetterle al paziente

Le essenze sono preparate mediante un’infusione a pieno sole in acqua pura di fiori selvatici e agiscono attraverso il messaggio vitale estratto dalle piante e contenuto nella loro base acquosa; lavorano sui campi bioenergetici ed influenzano il nostro benessere mentale, emozionale, e fisico.

Attualmente molti e svariati sistemi floreali son stati sviluppati inspirandosi alla metodologia pionieristica di Bach, che nel contesto culturale degli inizi (dal 1930) riscosse poco sostegno e comprensione in conseguenza dell’approccio terapeutico innovativo. La psicoterapia era stata introdotta da poco e quindi non praticata in modo esteso e la moderna ricerca medica non spiegava il ruolo di fattori psicosomatici come lo stress nella malattia fisica. Inoltre, la comprensione dell’anima umana, quale entità a sé stante separata da corpo e spirito, benché intimamente connessa con entrambi, non era ancora completamente riconosciuta; la parola ‘Anima’ era un concetto teologico oscuro e gli insegnamenti esoterici per lo sviluppo animico erano custoditi da piccoli gruppi chiusi.

Tra gli attuali sviluppi maggiormente in linea con l’esigenze della nostra epoca individuiamo l’approccio transpersonale di Ricardo Orozco, ovvero la traduzione della descrizione mentale/emozionale/comportamentale del fiore sul piano fisico e funzionale; in altri termini l’azione dell’essenza floreale dedicata al disagio d’origine ‘psicosomatica’ e rivolta direttamente alla conseguente manifestazione organica (www.ricardoorozco.com)

… e l’autocura e la consapevolezza siano un passo fondamentale nel progetto evolutivo individuale… per ogni altro approfondimento rimandiamo all’essenziale, efficace ed illuminante bibliografia di Bach (www.bachcentre.com)

“E che i nostri cuori possano essere sempre colmi
di gioia e gratitudine ché il Grande Creatore di
tutte le cose, nel Suo amore per noi, ha posto le
erbe nei campi per la nostra guarigione.”

Edward Bach, I dodici guaritori e altri rimedi, 1941

flower

 

 

**************************

[Abbassamento di voce]
clematis
vervain
pine
agrimony
chicory

[Acidità di stomaco]
cherry plum
rock rose
impatiens
chicory
white chestnut

[Acne]
vervain
star of bethlehem
chicory
crab apple
clematis